banner movie4

Una visita al Manga Bar

Siamo stati a visitare il nuovo Manga Bar che ha aperto a Firenze, e dobbiamo dire che l'atmosfera e la simpatia del posto ci hanno favorevolmente colpiti.

L'idea di un manga bar, fondamentalmente, è quella di un "normale" bar che offre in più un'atmosfera "otaku-friendly", per così dire.
Infatti dietro la sala principale, che è un bar a tutti gli effetti, si trovano delle sale lettura adobbate con poster e modellini tratti dal mondo del fumetto e dell'animazione (in particolare giapponese), ed in cui le persone possono leggere dei manga mentre gustano i prodotti del bar (tra i quali ci sono anche alcuni dei cibi che spessso e volentieri si ritrovano nei fumetti del sol levante, come gli okonomiyaki, il ramen o gli onigiri).

L'unico difetto che abbiamo trovato (e che comunque è comune a un po' tutta Firenze) è che è un po' complicato trovare parcheggio, se si va in auto e non si conosce la città.

Comunque la troviamo un'iniziativa molto carina: quel che ci è piaciuto è soprattutto il fatto che il gestore, per quel poco che ci abbiamo parlato, sembrerebbe un vero appassionato di manga e anime, non il solito furbo che cerca di sfruttare la moda del momento per attirare clienti e che di solito propone un progetto completamente fuori dal sentire comune degli appassionati. Questo locale, invece, sembra proprio essere stato pensato nel modo giusto. Quindi il consiglio finale è: se vi capita di passare da Firenze fateci un salto!

Per chi volesse provarlo: il Manga Bar si trova a Firenze in via Galliano 12/R, ed ha una pagina facebook dove si possono trovare tutte le novità e gli eventi speciali che vengono organizzati. Sotto abbiamo messo qualche foto dell'inaugurazione per darvi un'idea dell'ambiente e a seguire c'è un'intervista con il gestore del locale

 P1050637

 P1050639

 P1050639

 

P1050644

P1050642

P1050634

P1050643

P1050638


Intervista al gestore

Da dove è nata l'ispirazione per aprire questo “manga bar”?

Volevamo unire l'utile al dilettevole perché la mia passione per i manga e per gli anime giapponesi mi ha spinto a collaborare con mio padre in un'associazione familiare ed abbiamo formato qualcosa che andasse in sincronia, quindi una sala di lettura di fumetti con un bar

Da quanto siete aperti? Finora Avete avuto un buon riscontro di clienti?

Abbiamo aperto da pochissimo, il 29 aprile di quest'anno, e già dagli ultimi 2-3 giorni abbiamo avuto un riscontro positivo, in termini di clientela. Questo è un locale che era chiuso da almeno 2 anni e mezzo, ed in precedenza aveva avuto parecchi cambi di gestione, quindi la gente era un po' restia ad avvicinarsi ad una attività che magari poteva non andare a buon fine; comunque adesso la gente c'è, passa, chiede, si ferma... direi che stiamo cominciando bene.

Dal punto di vista gastronomico, avete in mente di proporre qualcosa ispirato al mondo dei manga?

Certamente, io personalmente cucino gli Oknomiyaki, il ramen (di due tipi, lo Shio e il Miso) e gli Onigiri

Ho letto sulla vostra pagina facebook che accettate donazioni di modellini e manga da poter esporre all'interno del bar. Nel caso uno volesse farlo, come deve fare?

Chi volesse portarci modellini o manga può venire qua a portarceli e vediamo come poterli esporre. Lo spazio certo non manca, visto che ci sono 350 metri quadri di locale.

Avete pensato anche di esporre opere di disegnatori italiani che si rifanno allo stile manga?

Certamente, infatti già nella sala lettura adiacente c'è già un lavoro di una giovane autrice. Quindi abbiamo già incominciato ad esporre lavori di persone che vorrebbero partecipare a questa grande comunità, come la chiamo io.

A proposito di comunità, oltre alla pagina facebook, avete anche qualche altra presenza on line?

A breve dovrebbe essere on line anche il nostro sito. Non appena sarà disponibile forniremo a tutti l'indirizzo

Oltre a questo, avete in programma eventi particolari per il Manga Bar?

Certamente, faremo sia eventi di cosplay che di karaoke, visioni di anime, e concerti live. A proposito di questi ultimi abbiamo già dei contatti con alcune band, come ad esempio gli “Also in the ground” e gli “Shinigami Squad”

Commenti (0)

500 caratteri rimanenti

Cancel or